Stefano GiulianoMusicista

Bisogna darsi e dare coraggio

Avevo 15 anni quando a Salerno scoppiò il colera. Ho ben stampata in mente l’immagine dei volti delle persone adulte,  angosciate, impaurite, smarrite.

Ricordo una lunga fila per vaccinarsi. Quella esperienza, anche se mitigata dallo sforzo dei miei genitori che cercavano di darmi tranquillità, segnò il mio primo approccio vero con la paura.

Oggi riviviamo l’incertezza del quotidiano ma soprattutto quella per il domani così come accadde in quei giorni. Il colera ha segnato una generazione, il Coronavirus sta facendo lo stesso. La precarietà della vita, le nostre certezze, ciò che sembra essere sicuro, ad un tratto ed improvvisamente può esserti portato via in un lampo e senza preavviso. Cio’ nonostante, bisogna trovare la forza per darsi e soprattutto dare coraggio, avere e dare speranza e trarre profitto da questa esperienza per riflettere ed imparare ad apprezzare maggiormente ciò che abbiamo, ciò che è scontato ma che poi tanto scontato non è, le piccole grandi cose. Questa esperienza deve dare a noi tutti la forza della caparbietà, perché ci rialzeremo.

Nel mio settore, la musica, che rappresenta un enorme veicolo di emozioni, mi piacerebbe che questa dura esperienza favorisse la nascita di progetti vivaci, aggreganti ed interessanti;  mi piacerebbe che l’Amministrazione rivolgesse maggior attenzione ed offrisse spazi ai tanti musicisti di talento presenti in città proprio in una prossima fase di ripresa in cui le attività artistiche già tanto sofferenti avranno ancor più bisogno di sostegno.

Sono certo che supereremo questo tragico momento e che ne usciremo più forti.

Invito tutti gli amici desiderosi di avvicinarsi al mondo propositivo dell’arte in generale ad avvicinarsi a tale progetto.

Grazie a chi ha pensato e proposto la realizzazione del progetto Salernity!